15.10.2018 il presidente di Coldiretti Toscana Fabrizio Filippi afferma testualmente che «Dobbiamo riportare in equilibrio la presenza della fauna selvatica che oggi fa perdere competitività alle aziende e causa milioni di euro di danni ogni anno - afferma -. Cinghiali, caprioli, nutrie e lupi scoraggiano l'attività agricola e indeboliscono la presenza delle aziende soprattutto nelle zone più svantaggiate dove fare agricoltura è ancora più complicato. Dobbiamo avere il coraggio di invertire la tendenza e rendere la compatibilità sostenibile per entrambi»

http://toscana24.ilsole24ore.com/art/oggi/2018-10-15/filippi-presidente-coldiretti-toscana-144736.php?uuid=gSLAXcEVrC

 

cinghiale caccia cinghiale 2015

 

E' solo una delle tante voci che sempre più spesso si levano contro la fauna selvatica, affermando che occorre riportarla in equilibrio, con il rimedio che tutti conosciamo ossia la caccia. Quindi una sola soluzione da costoro: uccidere, uccidere, uccidere. Non hanno altro rimedio.

A parlare sono per lo più persone prive di conoscenze approfondite sulla biologia ed etologia della fauna selvatica, mosse da ben altri interessi, che non hanno un bel niente di scientifico, per esempio il voler garantire il carniere a chi va a caccia e quindi anche i loro voti.

Invito alla lettura di articoli come quelli che seguono, che fanno luce su quanto sia inutile e dannosa la caccia, spacciata come rimedio al problema.

https://autori.fanpage.it/occorre-abbattere-i-cinghiali-per-limitarne-i-danni/

https://autori.fanpage.it/ancora-sui-danni-del-cinghiale/

 http://www.enpa.it/upload/content/20161126225242805.pdf