Ah quanto a dir qual era è cosa dura

esta selva selvaggia e aspra e forte

che nel pensier rinova la paura!

In Val di Susa come a Firenze: rispetto per le nuove generazioni!

Lungo l’Appennino fra Firenze e Bologna le popolazioni hanno fatto esperienza lunga e sofferta del metodo-TAV, e delle sue conseguenze perniciose sulle risorse ambientali, sulle casse dello Stato, sulla dignità dei lavoratori e dei cittadini, sulla stessa credibilità delle istituzioni cosiddette rappresentative.

Proviamo a descrivere “esta selva selvaggia e aspra e forte” vissuta per tredici anni in Mugello e a Sesto Fiorentino: una ferita tuttora aperta (perché in alcuni casi incurabile) in quel paesaggio montano, rurale e urbano.

http://www.idraonlus.it/2019/07/27/tav-accanto-alla-val-susa-diritto-resistere-o-meglio-dovere/