ore 8:15 partenza per Capannori

ore 9.30 arrivo al Centro Ricerca Rifiuti Zero del Comune di Capannori e accoglienza

ore 10:00 conferenza teatrale di Rossano Ercolini “Gli Oceani di Plastica e il Nautilus”

ore 11:30 workshop sulle attività di smontaggio degli AEE con Mirko Bernardi, Presidente di Hacking Labs

ore 12:30: pranzo al sacco

ore 13:30: workshop sulla costruzione di strumenti musicali da materiali di riciclo con Daniele Guidotti, direttore del centro di Riuso Daccapo

ore 14:30: conclusione e saluti

ore 15:00 arrivo a Lucca e visita del centro storico

ore 19:00 cena a Lucca

ore 20:00 rientro da Lucca per Borgo San Lorenzo

ore 21:30 circa arrivo al parcheggio della scuola

 DSCF1074 copia


 

Classi 2G e 2H – a.s. 2016-2017 – prof. Luigi Cenerelli

 

Tema individuale per casa dopo la visita di istruzione dell'11 aprile 2017 al Centro Ricerca Rifiuti Zero di Capannori.

 

Il Centro di Ricerca Rifiuti Zero, istituito dal Comune di Capannori nel 2010, svolge una vasta gamma di ricerche ed attività a partire dall'analisi del Rifiuto Urbano Residuo (RUR). In particolare, promuove "casi studio", organizza conferenze con scienziati, tecnici e personaggi anche internazionali, promuove training formativi sull’applicazione dei 10 passi verso l'obiettivo dei Rifiuti Zero (o Zero Waste). Il Centro è ubicato all'interno del Polo Tecnologico del Comune di Capannori. Nel corso della nostra visita, abbiamo incontrato Rossano Ercolini, vincitore del Goldman Environmental Prize 2013 e direttore del Centro di Ricerca Rifiuti Zero, che ci ha intrattenuti con la sua conferenza teatrale "Gli Oceani di Plastica e il Nautilus", facendoci aprire gli occhi sull'enorme problema della presenza di materie plastiche nei mari ed oceani di tutto il mondo. E' seguito un seminario sulla riparazione e lo smontaggio degli AEE (Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) a cura dell'Associazione Hacking Labs. Abbiamo poi incontrato Daniele, fondatore della band musical Gaudats Junk Band, nel suo angolo degli strumenti musicali ricavati da oggetti usati e da riciclo e Marta, che ci ha descritto il destino dei rifiuti che normalmente produciamo nelle nostre case (riciclabili, riutilizzabili, indifferenziabili). Abbiamo infine visitato la piccola ma ricca showroom suddivisa in specifici spazi che si articolano in: “Il Piccolo Museo degli Orrori di Progettazione” (esposizione di prodotti non riciclabili e non compostabili che formano la cosiddetta "Doppia Sporca Dozzina"); la Postazione per la Riparazione di apparecchiature elettriche ed elettroniche, importante per spiegare da quali parti funzionali sono formati i computer e a quali metalli preziosi si fa ricorso per costruirli (Terre Rare, oro, argento, rame ecc); l'Angolo dei Nuovi Materiali, ricavati a seguito delle raccolte differenziate (prodotti in Plasmix cioè da plastiche eterogenee, prodotti da Tetrapack, prodotti da cascami di canna da zucchero ecc).

 

Racconta le tue impressioni sulla giornata trascorsa a Capannori, descrivi con maggior dettaglio le tematiche affrontate con i diversi relatori, proponi le tue considerazioni sul tema di Rifiuti Zero e scrivi quali impegni precisi intendi assumere per ridurre il problema dei rifiuti.

 

 

Tema svolto da Alessio B. classe 2G

 

Tema svolto da Giulia L. classe 2H

 

 

A questi link trovate molte informazioni http://www.rifiutizerocapannori.it e http://www.rifiutizerocapannori.it/rifiutizero/dieci-passi-verso-rifiuti-zero/

 

vedi foto